Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

Art. 7 c. 5 L. 405/1990 – Documenti di Stato Civile

Art.32, C.1, disp. att. C.p.p.: "Sono esenti dall'imposta di bollo i certificati, le copie e gli estratti dei registri dello stato civile."

Il principio dell'esenzione dal bollo per gli atti di stato civile deriva dalla constatazione che l'attività di formazione degli atti di stato civile hanno un'indiscussa quanot rilevante natura di interesse pubblico, in quanto destinati a documentare pubblicamente vicende che incidono sullo status di ogni persona e che hanno forza probatoria di certezza legale, ai sensi degli artt. 450 e 451 del c.c., vi é infatti un interesse generale a che determinati fatti giuridici siano conoscibili da chiunque.