Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

PREVENZIONE E CONTROLLO DI ANIMALI E INSETTI INFESTANTI

PREVENZIONE E CONTROLLO DI ANIMALI E INSETTI INFESTANTI
PREVENZIONE E CONTROLLO DI ANIMALI E INSETTI INFESTANTI
Campagna di sensibilizzazione contro la loro proliferazione sul territorio comunale

Gli eventi sismici di maggio 2012 hanno indebolito il territorio, favorendo la proliferazione di animali infestanti quali ratti (Rattus norvegicus, Rattus rattus), topi (Mus musculus), piccioni (Columba livia domestica) ed insetti ematofagi (Aedes albopictus, Culex pipiens). Le zone urbane, formate da una rilevante varietà di ambienti tra loro eterogeni, come quartieri residenziali, parchi e reti fognarie, riproducono contesti, nei quali vengono assicurate nicchie ecologiche facilmente colonizzabili da roditori, insetti ematofagi e piccioni. Gli animali infestanti, in assenza di predatori naturali, facilitati dagli inverni miti, dall’ambiente urbano post-sisma, dalla presenza di materiali eterogeni di scarto, cibo, di fabbricati trascurati o abbandonati, trovano le condizioni ideali per la riproduzione.

Per questi motivi, l’UCMAN congiuntamente con il Servizio Veterinario dell’Ausl di Modena e con Aziende appositamente incaricate e specializzate nella disinfestazione,  si è impegnata nell’elaborare piani di controllo numerico delle popolazioni di topi, ratti, colombi e zanzare, attivando servizi di derattizzazione presso edifici ed aree pubbliche del territorio; distribuendo in vari siti il chemio-sterilizzante “ovistop” per limitare la riproduzione dei colombi e con abbattimenti nelle aree di campagna; operando trattamenti larvicidi contro le zanzare presso tutte le caditoie dei nove Comuni dell’Unione e disinfestazioni da insetti ematofagi in casi di emergenze sanitarie o situazioni particolarmente problematiche.

In questo PRATICO OPUSCOLO SCARICABILE, informazioni ed indicazioni mirate rivolte ai cittadini relative alla prevenzione ed al da farsi sempre a fini preventivi. 

 

A ciò si aggiunge anche la prevenzione rispetto alla processionaria del pino. Le larve svernanti sono molto pericolose in quanto provviste di microscopici peli urticanti che contengono sostanze liberatrici di istamina, ad azione fortemente irritante nei confronti dell’uomo e degli animali domestici. Al fine di favorire un'azione preventiva a riguardo, IN QUESTO OPUSCOLO (consultabile e scaricabile) trovate utili indicazioni.