Salta al contenuto

Incentivi per la sostituzione di caldaie, stufe a legna e vecchi camini

Bando regionale. Domande entro il 31 dicembre 2022

Data:

16-09-2022

Incentivi per la sostituzione di caldaie, stufe a legna e vecchi camini

La Regione, tramite Bando, ha stanziato 3 milioni e 105mila euro che consentiranno di sostituire vecchi camini, caldaie e stufe a legna inquinanti con dispositivi di ultima generazione e pompe di calore.

Gli incentivi si rivolgono ai residenti dei comuni di pianura e, per la domanda, c’è tempo fino al 31 dicembre 2023 presentandola attraverso la piattaforma telematica della Regione.

Fondi destinati al ricambio di impianti di calore alimentati a biomassa legnosa - camino, stufa a legna/pellet, caldaia a legna/pellet - di potenza inferiore o uguale a 35 kW e con classificazione emissiva fino a 4 stelle con nuovi generatori a 5 stelle o pompe di calore.

Come anticipato, il provvedimento è rivolto a cittadini residenti nei comuni di pianura dell’Emilia Romagna già assegnatari del contributo del “Conto termico” - il fondo per incentivare la produzione di energia termica e per sostenere gli interventi mirati al miglioramento dell'efficienza energetica di edifici e abitazioni - da parte del Gestore Servizi Energetici, che decorreva dal 7 gennaio 2021. Si specifica inoltre che, in questo bando, sono ammesse le spese relative all’acquisto e all’installazione di nuovi generatori in sostituzione di quelli obsoleti, ma non i casi di nuova installazione.

Gli incentivi saranno erogati ai richiedenti in possesso dei requisiti fino a esaurimento fondi e secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Ulteriori informazioni.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

16-09-2022 14:09

Questa pagina ti è stata utile?