Salta al contenuto

Informazioni sull’Imu (Imposta municipale propria)

L'imu è l'Imposta municipale propria istituita nel 2012 e ridisciplinata dal 2020 dalla legge di bilancio 160/2019.

Argomenti
Imposte

La legge di bilancio 160/2019 ha abolito, a decorrere dall'anno 2020, il tributo per i servizi indivisibili (TASI) e contestualmente ha ridisciplinato la nuova IMU.

L’imposta ha per presupposto il possesso di immobili. Sono esenti l'abitazione principale e le pertinenze della stessa (nel limite di una per ciascuna categoria catastale: C/2, C/6 e C/7) ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

A chi si rivolge

L’imposta è dovuta dal proprietario di immobili, ovvero dal titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie; dal concessionario di aree demaniali e dal locatario per gli immobili concessi in locazione finanziaria.

Il contribuente è tenuto sia al pagamento dell'imposta sia, in alcuni casi, alla presentazione della dichiarazione. Per usufruire delle aliquote agevolate previste dal Comune il contribuente deve invece presentare una dichiarazione per le agevolazioni utilizzando il modello comunale.

Le norme prevedono una vasta casistica di esenzioni, non applicazione, agevolazioni e riduzioni del tributo in presenza di determinati requisiti e con la previsione  di specifici adempimenti dichiarativi.

Il servizio informazioni si rivolge ai contribuenti che possiedono, a titolo di proprietà o titolo equivalente, immobili nel territorio del Comune di Mirandola.

Accedere al servizio

Cosa si ottiene

Il servizio fornisce tutte le informazioni sul tributo e gli adempimenti dichiarativi.

Cosa serve

Per ottenere informazioni e supporto sull'Imu il contribuente può:

  • conoscere e stampare la modulistica
  • prenotare un appuntamento.

È possibile anche richiedere informazioni via PEC/MAIL all'indirizzo ufficiotributi.unione@pec.it

Tempi e scadenze

Il pagamento deve essere effettuato, in autoliquidazione, in due rate con scadenza 16 giugno e 16 dicembre.

L'imposta dovuta deve essere versata utilizzando il Mod. F24

Contatti

Modulistica

Trasparenza

Silenzio assenso/Dichiarazione dell'interessato sostitutiva del provvedimento finale
No

Ulteriori informazioni

Il termine per la presentazione delle dichiarazioni e delle dichiarazioni per agevolazioni è il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta.

I casi in cui deve essere presentata la dichiarazione ed il modello da utilizzare sono previsti dalla legge. Per usufruire delle aliquote agevolate previste dal Comune il contribuente deve invece presentare una dichiarazione per le agevolazioni utilizzando il modello comunale.


Ultimo aggiornamento

04-03-2021 17:03