Salta al contenuto

Profughi emergenza Ucraina

Indicazioni anche in lingua ucraina per la prima accoglienza

Data:

07-04-2022

Profughi emergenza Ucraina

Accesso e riconoscimento: contattare i Servizi Sociali del Comune in cui è stata trovata ospitalità, ai seguenti numeridedicati, nel caso di Mirandola, telefono 0535/29644.

Oppure alla seguente email:

sos.ucraina@unioneareanord.mo.it. Al telefono o nella mail dovranno essere comunicate le proprie generalità, il giorno diarrivo, il numero di persone al seguito (maggiorenni e minorenni), collocazione abitativaprevista e/o necessaria e nominativo dell’eventuale persona ospitante.

Percorso sanitario: presa in carico per RILASCIO TESSERA SANITARIA (STP); PRENOTAZIONE TAMPONENASO FARINGEO PER RILEVAZIONE INFEZIONE SARS COV - 2 e VALUTAZIONE STATOVACCINALE. Recarsi presso PUNTO UNICO DI ACCESSO PRESSO CUP-SAUB di Mirandola, Via Lino Smerieri, 3 (Ingresso 1) ACCESSO DIRETTO, senza appuntamento, dal lun. al ven.: 8:00/10:00

Per INFO: Tel 0535602702, dal LUN. al Ven.: 8:30/13:00.

Percorso documenti in Commissariato: Recarsi con tutte le persone arrivate sul territorio (sia maggiorenni che minorenni),accompagnati dall’ospitante, presso il Commissariato di Mirandola - Via Fulvia n. 7,neigiorni di LUNEDI' e GIOVEDI', dalle 12.00 alle 13.00, il MARTEDI' POMERIGGIO dalle15.00 alle 17.00 previo invio richiesta di appuntamento alla seguente

email: immig.commmirandola.mo@pecps.poliziadistato.it

muniti di:

·Documento d’identità in corso di validità, preferibilmente passaporto;

·Documento d’identità in corso di validità dell’ospitante;

In questa sede sarà certificata la “DICHIARAZIONE DI PRESENZA”.

I cittadini che intendono mettere a disposizione alloggi per l'accoglienza di nuclei famigliari provenienti dall'Ucraina possono segnalare la propria disponibilità chiamando a Mirandola lo 0535-29644.

Non è previsto l'intervento economico diretto da parte degli enti locali del territorio e la durata dei contratti sarà superiore all'anno. Non saranno rpese in considerazione disponibilità inferiroi ai 12 mesi. Si invita a leggere attentamente quanto riportato sotto.



Emergenza Ucraina: le indicazioni della Caritas diocesana di Carpi per gli aiuti. Adesione alla raccolta fondi promossa dalla Caritas Italiana, accompagnamento delle ospitalità e censimento delle disponibilità di alloggi.

Caritas Diocesana di Carpi aderisce a questo appello con la raccolta fondi:

“UCRAINA ASCOLTIAMO IL GRIDO DI PACE”

IBAN: IT86X0538723300 000001422974

intestato a Diocesi di Carpi-Caritas Diocesana

Causale: Emergenza Ucraina.

Azienda USL di Modena ha creato la pagina dedicata in cui sono riportati i punti di accesso unici per ciascun Distretto sanitario presso i quali, in base al comune in cui si trova il cittadino ucraino, questo potrà recarsi in accesso diretto per:

- ottenere il rilascio del codice STP (Straniero temporaneamente presente, che garantisce la presa in carico temporanea) valido su tutto il territorio nazione e, nel caso di minori, la contestuale assegnazione di un pediatra di libera scelta o medico di medicina generale;

- effettuare il tampone di screening (antigenico o molecolare) per l’infezione da Covid indipendentemente dallo stato vaccinale;

- verificare lo stato vaccinale ed eseguire eventuale vaccinazione anti Covid, anche ai fini del rilascio della certificazione verde Covid-19 (Green Pass). 

In allegato tutti i documenti in lingua italiana e ucraina, il documento riassuntivo di Ausl Modena, contenete tutti i recapiti utili del distretto di Mirandola e le misure eccezionali per l’ingresso nell'UE di animali domestici movimentati al seguito di rifugiati provenienti dall'Ucraina.

Si segnala che ANCI ha attivato con Croce Rossa Italiana CRI, una collaborazione per il supporto alla popolazione ucraina colpita dalla guerra in particolare per il sostegno pscologico. Cittadini ucraini e famiglie ospitanti dall'1 aprile potranno rivolgersi al seguente numero verde: 800065510. Servizio in lingua italiana e inglese dal lunedì al sabato ore 8.00 - 20.00.

Istituito il Telefono verde malattie rare (TVMR) dell'Istituto Superiroe di Sanità, che risponde al numero 800896949, gratuito su territorio italiano da telefonia fissa e mobile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Il TVMR risponde inoltre di due indirizzi e-mail: tvmr@iss.it e per le persone affette da sordià tvmrlis@iss.it. Informazioni su telefono verde malattie rare.

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

08-04-2022 12:04

Questa pagina ti è stata utile?