Salta al contenuto

Approvato il bilancio comunale 2022-2024, senza nessun emendamento. Il Sindaco: “Con coraggio puntiamo alle esigenze di tutti i mirandolesi”. Investimenti ingenti e in alcuni ambiti senza precedenti

Data:

23-03-2022

MIRANDOLA, APPROVATO IL BILANCIO COMUNALE 2022-2024, SENZA NESSUN EMENDAMENTO. IL SINDACO: “CON CORAGGIO PUNTIAMO ALLE ESIGENZE DI TUTTI I MIRANDOLESI”. INVESTIMENTI INGENTI E IN ALCUNI AMBITI SENZA PRECEDENTI

“Un bilancio coraggioso, che guarda alle esigenze delle famiglie, delle imprese, dei mirandolesi. Che vuole contrastare i venti di crisi anticipandone gli effetti, con positività, ma pure con investimenti ingenti e, per alcuni ambiti, senza precedenti. Per favorire e garantire un 2022 di svolta, ma pure come base solida per la ripartenza, come immaginavamo prima dei drammatici eventi ucraini.” Parte da qui, il Sindaco di Mirandola Alberto Greco a presentare il bilancio, presentato nei tempi stabilititi ed approvato ieri sera in Consiglio comunale. Un bilancio, quello del Comune di Mirandola, che non toglie un euro in più dalle tasche dei cittadini e che guarda nel complesso a nuovi investimenti. Per continuare a contribuire a quella crescita dell’intero territorio che nonostante le difficoltà indotte dalla pandemia nell’ultimo biennio non ha subito alcuna battuta d’arresto. “Nota positiva – tiene a sottolineare il Sindaco – nessun emendamento, nessuna richiesta di modifica dalle minoranze è intervenuta a modificarne l’impianto: aspetto questo che conferma la determinazione a proseguire sulla strada intrapresa.”

Pur in un contesto complesso e provato dagli effetti della pandemia, il monte lavori sul piano delle opere pubbliche non ha precedenti. Prossima la conclusione del Polo culturale di P.zza Garibaldi e l’ultimazione della nuova caserma dei vigili del fuoco, mentre proseguono i cantieri del Palazzo comunale e del Teatro. “Nel 2022 – evidenzia l’Assessore Letizia Budri - sarà ultimata la progettazione del compendio dell’Ex Milizia, quella per il recupero dell’ex collegio dei gesuiti lungo via Montanari e dell’ex convento dei francescani. L’Amministrazione intende sfruttare al meglio gli ingenti fondi del PNRR per finanziare nuovi progetti, liberando risorse già stanziate. Tra queste il recupero delle scuole elementari di via Circonvallazione, il miglioramento sismico del nido Civetta, la realizzazione dell’edificio c.d. ‘donazione Paolucci’ a Mortizzuolo e la riqualificazione dell’area tra via Curiel e viale V Martiri, con il recupero del casellino a ufficio turistico. Parallelamente è stato riconosciuto un contributo di 1.079.000 euro per miglioramento sismico, efficientamento energetico e ampliamento della scuola materna S. Neri di via Toti. Già candidati inoltre due importanti interventi: il refettorio presso il plesso scolastico di via Pietri e il nuovo nido nell’area ex MAP in via Giolitti, rispettivamente per 436.500 € e 1.265.000 €. Un programma triennale dei lavori pubblici da oltre 48 milioni e mezzo, che per il 2022 vede anche confermato il recupero dello stadio Lolli e della casa comunale di S. Martino Spino, il completamento del progetto di restauro della Chiesa del Gesù. Altro importante obiettivo, la valorizzazione delle aree verdi: in via di ultimazione il ‘Giardino Letterario’ di S. Giacomo Roncole e la progettazione del verde di viale Gramsci–via Europa e via Maestri del lavoro e dell’area sosta–gioco del comparto residenziale della Marchesa.”

In tema sanità ha provveduto il Sindaco Greco a relazionare per conto dell’Assessore Antonella Canossa ieri sera non presente in Consiglio comunale per giustificati impegni. “Pretendiamo, il mantenimento di tutti gli attuali servizi dell'ospedale di Mirandola, il ripristino di quelli che hanno subito contrazioni e/o soppressioni e la valorizzazione delle invidiabili professionalità presenti. Proseguiremo a garantire ad Ausl il supporto alla gestione della pandemia con gli spazi del punto vaccinale, che continuerà ad accogliere il centro prelievi fino al termine dei lavori in ospedale, e per i tamponi. Gli interventi sulla viabilità delle zone prossime alle scuole, andranno avanti per la sicurezza dell'utenza debole, ciclisti e pedoni e per incentivare la mobilità sostenibile: il prossimo è previsto in via Barozzi. Si procederà con progettazione e lavori per realizzare percorsi ciclabili e riqualificazioni per i quali ci si è aggiudicati il finanziamento PNRR da 1,2 milioni di euro. In centro storico si interverrà con nuovi rifacimenti della pavimentazione e segnaletica provvisoria. Si auspica in tema di trasporto pubblico di concludere il lungo e difficile confronto con AMO per il riassetto delle linee bus, la realizzazione di nuove fermate, il collegamento del centro con la nuova stazione, il potenziamento di quello con stazione treni e frazioni più distanti. Sui cimiteri, a breve ci sarà la gara per l'affidamento della gestione di servizi e lavori del recupero post sisma di quello di Mirandola e il via alla manutenzione straordinaria per San Martino Spino e Quarantoli. Partirà poi la progettazione del recupero dell’ex centro anziani di via Mazzone, per restituirlo alla cittadinanza. Sui servizi demografici con la partecipazione al bando ‘servizio civile digitale’ attueremo gli obiettivi nazionali di transizione digitale, tra cui il supporto ai cittadini per interagire con le nuove modalità. Per i Servizi sociali, gestiti in UCMAN, partecipiamo a tutti i progetti candidati a finanziamenti dal PNRR, in particolare la nuova sede, a Mirandola, del centro socio occupazionale disabili Arcobaleno.”

“Nessun ulteriore indebitamento, nessun incremento di imposte e tariffe, contenimento della Tari, sulla quale è stata eliminata la disparità tra cittadini del centro e non e gettito IMU stabile – sottolinea l’Assessore Roberto Lodi - In materia di Addizionale Irpef, applicazione della minore aliquota dello 0,79% al nuovo scaglione previsto della legge di Bilancio 2022. Confermate per il 2022 le esenzioni del centro storico per sisma e quelle covid già previste l’anno scorso per pubblici esercizi, ambulanti e commercio. Il bilancio non toglie soldi ai cittadini, ma presenta nel complesso una spesa d’investimento, che nel triennio 2022/2024 vale oltre 39 milioni di euro. Finanziata per il 54% da contributi del commissario delegato alla ricostruzione post-sisma, per il 18% da quelli statali fra cui i fondi del PNRR per 5 milioni per opere pubbliche, per l’11% da contributi regionali e per il restante 17% da risorse proprie dell’ente (alienazioni patrimoniali 12%, oneri di urbanizzazione 3%, altro 2%).” Oltre a garantire il funzionamento della macchina comunale, il bilancio comprende tutte le risorse necessarie a dare attuazione ai progetti dell’Amministrazione, coerentemente con le linee e gli obiettivi strategici di mandato, dettagliati nel DUP. “Sul piano fiscale si registrerà una vera rivoluzione nel rapporto con i cittadini”. L’internalizzazione del servizio tributi contrasterà più efficacemente l’evasione con un sistema basato sulla compliance fiscale accompagnando ed incentivando il contribuente ad approcciarsi in modo spontaneo agli obblighi fiscali. Per l’IMU saranno introdotte agevolazioni nella fase dell’accertamento esecutivo, con una netta riduzione delle sanzioni. Il bilancio però non sarà esente prossimamente dagli effetti del caro energia, aggravato dalla situazione internazionale: rispetto alle prime stime elaborate, solo per l’elettricità consumata dagli edifici comunali si prevede un aumento del 125%, ovvero da 319.500 euro annui a 718.700 euro. “Siamo in attesa di conoscere la assegnazione di risorse nazionali, stanziate con il DL Energia approvato il 18 febbraio scorso e nel frattempo si è provveduto a ridurre i consumi negli edifici comunali”.

“Le direttrici culturali su cui abbiamo costruito il programma 2022 – fa presente l’Assessore Marina Marchi - si snodano principalmente su due assi: celebrazioni del decennale del sisma (la Regione ha stanziato 100.000euro all’anno per i prossimi 3 anni) e apertura del nuovo polo culturale Eugenio Garin di p.zza Garibaldi. Le attività si enucleano a diversi livelli: l’ufficio Regionale della ricostruzione (Mirandola, coordinatore del Centro Doc Sisma, siede al tavolo tecnico regionale), il Centro documentazione sisma (coi progetti Cantieri aperti, Pedalate nel sisma, convegni, mostre e attività con le scuole…). A livello locale l’Amministrazione sta organizzando una Human Library nel giardino delle scuole Montanari. Previsti il TedX Mirandola 2022, il Memoria Festival (30 settembre, 1-2 ottobre) e la terza edizione di #migca (Mirandola galleria a cielo aperto). Sono 25.000 gli euro stati stanziati per i progetti dell’ufficio cultura. Con le scuole secondarie prosegue il progetto “Mirandola start up ready”, con il CEAS La Raganella il progetto “A scuola con Cartesio”. Poi nuove attività di outdoor education al Barchessone Vecchio e giornate di immersione in natura per le famiglie. Per gli eventi della biblioteca 16.500 euro a conferma di tutte le attività, tra cui ‘200 libri per 200 presepi’, 'Un castello di libri’, ‘Nati per leggere’, ‘Nati per la musica’. Alla scuola di Musica Andreoli il Comune di Mirandola garantisce 150.000 euro, per la realizzazione della stagione teatrale Ater 85.000. Per convenzioni e contributi ad associazioni culturali 17.500 euro, per le attività di volontariato 12.000 euro. Per l’allestimento e la gestione delle collezioni museali del Museo del Biomedicale (Mobimed) 38.000 euro. Il servizio Istruzione continua ad essere in Unione: quest’anno il comune di Mirandola per il funzionamento delle proprie scuole e per tutti i servizi verserà all’Unione 3.559.000 euro. L’Amministrazione sta investendo sull’ampliamento dell’offerta del servizio nidi e ha già presentato il progetto di costruzione di una nuova struttura per accedere a fondi PNRR.”

Un pacchetto di investimenti da 360mila euro per garantire, tutti gli eventi in centro (Notte Gialla, buskers, street food, etc.), nelle frazioni (sagre e feste) e le iniziative a sostegno della promozione del commercio, del turismo sostenibile e del territorio. “Tre assi strategici - dichiara l’Assessore Fabrizio Gandolfi - sui quali, nel 2022, vedranno realizzarsi importanti progetti. Con il rientro del CEAS La Raganella e l’unificazione del Servizi Promozione Valli e territorio aprirà all’ex casello in via V Martiri, a due passi da Piazza Costituente, l’ufficio di promozione territoriale. Sarà dotato di parcheggio con colonnine di ricarica per auto e biciclette e da cui sarà possibile immettersi direttamente alla rete di ciclabili di collegamento, con la Ciclovia del sole. Si punterà alla promozione di storia e cultura della città dei Pico, turismo sostenibile, per famiglie ed enogastronomia. Elementi che si incroceranno già nella 18esima fiera campionaria di maggio quest’anno a forte vocazione turistica. A supporto delle aziende confermato anche nel 2022, il finanziamento di 10.000 euro per l’installazione di sistemi di sicurezza, i sostegni economici per compensare i disagi delle attività interessate da cantieri inerenti alle opere pubbliche e 20.000 euro per le nuove attività commerciali che si insedieranno in negozi sfitti del centro storico.”

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

23-03-2022 10:03

Questa pagina ti è stata utile?