Salta al contenuto

Circa 3700 le presenze agli eventi estivi organizzati dal Comune in centro storico e nelle frazioni. Soddisfazione dell’Assessore Marchi

Data:

10-08-2021

MIRANDOLA, CIRCA 3700 LE PRESENZE AGLI EVENTI ESTIVI ORGANIZZATI DAL COMUNE IN CENTRO STORICO E NELLE FRAZIONI. SODDISFAZIONE DELL’ASSESSORE MARCHI

“Estate a Mirandola”, il cartellone di eventi messo a punto dall’Amministrazione comunale per l’estate mirandolese 2021, viene archiviato nel segno del successo. Circa 3700 le persone che hanno preso parte alle serate svoltesi presso il giardino dell’ex Cassa di Risparmio di Mirandola in piazza Matteotti e – per la prima volta – nelle frazioni. Soddisfazione è stata espressa a riguardo dall’Assessore alla Cultura del Comune di Mirandola Marina Marchi: “Sono risultati importanti, che premiano il lavoro svolto da tutto lo staff dell’assessorato cultura, perché in grado di elaborare un programma di iniziative ed eventi rivolto a tutti i cittadini e per tutte le età. La partecipazione è stata elevata tanto in città che nelle frazioni. Un palinsesto così variegato non deve essere considerato scontato, visto il momento storico che stiamo attraversando. L’iniziativa “Estate a Mirandola” è andata a riempire un vuoto nel panorama culturale, perché in passato si è sempre puntato solo sulle feste di piazza durante i mesi estivi. Un ringraziamento va ai comitati frazionali per la pronta ed attiva collaborazione, come pure all’Assessorato alle Frazioni. C’era desiderio di trovarsi, stare insieme e socializzare, cosa resa possibile grazie ad un clima più disteso, dovuto all’avanzamento delle vaccinazioni. È un dato complessivo, quello che abbiamo raccolto, importante su cui riflettere, al fine di migliorare ulteriormente l’attrattività degli eventi il prossimo anno.”

Oltre 60 le serate che si sono tenute, suddivise tra il giardino di piazza Matteotti, le frazioni di Mirandola e la biblioteca: Incontri, spettacoli, proiezioni di film, presentazioni di libri, concerti ed iniziative specifiche per bambini, a cui si sono aggiunte un paio di partite della nazionale impegnata agli Europei. Tutte svoltesi in totale sicurezza, nel pieno rispetto delle norme covid. “Il giardino dell’ex Cassa di Risparmio – evidenzia l’Assessore Marchi - si è rivelato un luogo idoneo alle iniziative, proprio per la sua peculiarità strutturale. I varchi di entrata ed uscita, unitamente alla disposizione dei posti a sedere opportunamente distanziati, hanno permesso un attento monitoraggio dei partecipanti secondo le disposizioni vigenti in materia di covid. Un altro luogo, ad esempio una piazza, avrebbe potuto comportare qualche rischio di assembramento tra persone, esponendosi a situazioni di criticità. Anche gli eventi in frazione al loro esordio, era infatti la prima volta che si organizzavano, hanno riscontrato nel complesso circa 600 presenze in 7 appuntamenti (uno solo è stato posticipato, causa maltempo). Il Comune di Mirandola, coinvolgendo i Comitati frazionali e l’Assessorato alle Frazioni, si è fatto carico dell’organizzazione delle serate anche in considerazione del fatto che, date le restrizioni in corso, diverse sagre parrocchiali estive, non verranno realizzate. Non è stato facile organizzare un programma di iniziative così ampio e garantire per ciascuna gli standard di sicurezza indispensabili. Alla fine però tutto si è svolto nel migliore dei modi”, conclude l’Assessore Marchi, dando appuntamento al prossimo anno, alla prossima estate a Mirandola. “La strada ormai è tracciata e si cercherà di rendere sempre più attrattivo questo appuntamento annuale”.

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

10-08-2021 11:08