Salta al contenuto

Benemerenza alla Prof.ssa Vecchi Arbizzi de “La Nostra Mirandola”. Il Sindaco: “Esempio di grande generosità e solidarietà”

Data:

02-04-2022

MIRANDOLA: BENEMERENZA ALLA PROF.SSA VECCHI ARBIZZI DE “LA NOSTRA MIRANDOLA”. IL SINDACO: “ESEMPIO DI GRANDE GENEROSITÀ E SOLIDARIETÀ”

Le ultime donazioni arriveranno nei prossimi giorni: si tratta di apparecchiature all’avanguardia che andranno ad implementare oltre che elevare qualitativamente, i reparti di Cardiologia e Otorino-Laringoiatria dell’ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola. Ad annunciarlo è stata lei stessa, la Prof.ssa Nicoletta Vecchi Arbizzi, questa mattina, in occasione del ricevimento della benemerenza da parte del Comune di Mirandola, consegnatale dal Sindaco Alberto Greco. “Un riconoscimento che sono ben lieto di conferire a nome della cittadinanza – ha dichiarato il primo cittadino – a chi con spirito di abnegazione, solidarietà e generosità soprattutto, ha dedicato oltre vent’anni della sua vita al bene della comunità mirandolese, ma pure a quella di un intero territorio: la bassa modenese.”

Un bene, quello sottolineato dal Sindaco Greco, sostenuto dalle attività promosse dell’Associazione da lei fondata “La Nostra Mirandola ODV”. Votatasi negli anni alla salvaguardia dell’ospedale Santa Maria Bianca, presidio sanitario di riferimento per oltre 80mila cittadini, l’associazione si è prodigata al suo potenziamento, per elevarne qualità ed efficienza, attraverso la dotazione di tecnologie e macchinari ultramoderni. Col fine preciso di tutelare la salute di tutti. “Sono state oltre 50 dal 2001 ad oggi, per un totale di quasi tre milioni di euro, le donazioni che abbiamo effettuato alla struttura ospedaliera mirandolese ed al suo distretto sanitario – ha voluto ricordare la Prof.ssa Vecchi Arbizzi, ringraziando per la benemerenza – E questo è stato possibile grazie alla generosità degli oltre 15mila donatori che negli anni, con il loro contributo hanno dato prova dell’importanza e della necessità per il territorio, di un ospedale efficiente ed al servizio dei cittadini.”

Un impegno indefesso quello de “La Nostra Mirandola” per l’ospedale, che ha marciato di pari passo con quello delle donazioni dei macchinari sanitari, del Santa Maria Bianca dismessi ma funzionanti ai Paesi in via di sviluppo. Oltre a quello volto alla promozione del territorio delle sue bellezze e peculiarità, e ai laboratori scolastici finalizzati all’apprendimento di attività manuali. Senza sosta nemmeno di fronte ad una tragedia come quella del terremoto del 2012 o al periodo più buio del covid.

“È un ringraziamento sentito il nostro, alla Prof.ssa Nicoletta Vecchi Arbizzi ed alla sua associazione per tutto ciò che è stato fatto, che stanno facendo e che farà in futuro. Un esempio propositivo, fattivo e generoso verso cui noi come amministratori, ma ancor prima come cittadini guardiamo con favore. Come mi sento e ci sentiamo di ringraziare anche tutti quei 15mila ed oltre donatori, che ha saputo coinvolgere per farli contribuire al bene della comunità”, ha poi concluso il Sindaco Greco.

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 14:08

Questa pagina ti è stata utile?