Salta al contenuto

Il Sindaco Greco: “Sull’ospedale mancano le azioni concrete”

Data:

04-08-2021

MIRANDOLA, IL SINDACO GRECO: “SULL’OSPEDALE MANCANO LE AZIONI CONCRETE”

“Positivo il rinnovo del pronto soccorso, con locali ampliati, nuovi e più funzionali per i cittadini. Sull’ospedale però sono ancora troppe le domande e le richieste di chiarimenti che abbiamo avanzato e che ancora non trovano risposta concreta. Parliamo degli interventi strutturali, del ritorno di cardiologia, della carenza di organico, dei servizi dimezzati.” È il Santa Maria Bianca ad essere al centro dell’attenzione del Sindaco di Mirandola Alberto Greco, in visita nei giorni scorsi alla struttura unitamente all’Assessore alla Sanità del Comune Antonella Canossa. “Abbiamo ritenuta opportuna una visita per prendere visione dei lavori e trattenerci anche col personale, dato il momento favorevole. Come del resto abbiamo appreso dell’intervento relativo all'area del centro prelievi (temporaneamente trasferito al punto vaccinale), indispensabile per realizzare migliori condizioni di assistenza, cura ed anche di lavoro per gli operatori. Lavori importanti che però non cambiano la situazione complessiva della struttura e non danno riscontro alcuno a quanto è stato chiesto da noi più volte ad Ausl e Regione.”

“Abbiamo visto – riprende il Sindaco – che gli hub Policlinico e Baggiovara si sono strutturati potenziando le terapie intensive, sia l'Azienda Ospedaliera che l'AUSL hanno assunto personale per le attività negli ospedali, sul territorio e la campagna vaccinale. A Carpi per il nuovo ospedale addirittura è arrivato il Ministro della Salute. A Mirandola per contro, poco si muove, se non nulla. Per quanto riguarda Cardiologia, del suo rientro al Santa Maria Bianca ancora non c’è traccia e il pronto soccorso, il cui restyling è stato magnificato in questi giorni, ha una guardia cardiologica per sole 12 ore e non h24. Senza contare le dimissioni dalla struttura ospedaliera mirandolese del primario dell'unità di cardiologia di Carpi-Mirandola, quando sarebbe stato opportuno da parte di Ausl, accettarle a compimento del rientro dell’unità. Ausl invece anziché chiarire ci parla di investimenti per milioni di euro, di sistema sotto stress e, che non è pensabile un rientro della cardiologia a Mirandola. Tutto questo, mentre apprendiamo, che la futura medicina d'urgenza con i posti letto di semintensiva pneumologica, saranno collocati al posto dei letti cardiologici e dei letti monitorati cardiologici di un tempo. Quindi, cosa dobbiamo pensare?”

Ma non è tutto. “A marzo 2021 – prosegue il Sindaco - è stato richiesto al Presidente Bonaccini, all'Assessore Donini, alla Direttrice Generale Petropulacos e ad AUSL Modena la disponibilità ad un videoincontro per avere riscontri sulle azioni volte ad assicurare la continuità del punto nascita di Mirandola; alla disponibilità data da AUSL, non è mai seguita alcuna risposta dalla Regione. Stessa sorte è toccata al momento, anche alla mozione votata all'unanimità nel Consiglio Comunale del 5/10/2020 che richiede la revisione del PAL (fermo alla versione 2011-2013) e che assicuri all'ospedale di Mirandola la parificazione a Carpi. Da Regione, CTSS (Conferenza Territoriale Socio Sanitaria) solo silenzi. Così come nel vuoto è caduta la lettera alla Direzione AUSL Modena il giugno scorso su carenza di organico e riduzioni del servizio di salute mentale. Quindi, se tutte le azioni che un ordinamento democratico ci consente di percorrere restano inascoltate, cos'altro ci resta? È sotto gli occhi di tutti il depotenziamento della struttura ospedaliera come del suo organico. E poco fanno le ripetute proiezioni di slides sul programma di investimenti sempre e solo sull'esistente. Quello che traspare in modo evidente è che non si vuole prendere in considerazione di realizzare un nuovo corpo di fabbrica dove alloggiare nuove funzioni, perché nella realtà non si vuole potenziare Mirandola. E questo, nonostante le straordinarie professionalità che ancora vanta ed un bacino di utenza che supera gli 80mila cittadini.”

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

04-08-2021 13:08