Salta al contenuto

L’Amministrazione comunale e la fondazione scuola di musica danno il via ad un importante progetto o di orchestra scolastica

Data:

24-06-2022

Demolire le barriere sociali e culturali e promuovere la pratica collettiva della musica, per favorire l’organizzazione e lo sviluppo della comunità.

Il Comune di Mirandola e la Fondazione Scuola di Musica “Carlo e Guglielmo Andreoli” intendono farsi promotori ed organizzatori della creazione di una giovane orchestra d’archi cittadina. Questo progetto, che avrà durata triennale (2022-2025), si prefigge di completare, integrandolo, un percorso di formazione musicale che al momento vede coinvolte altre tipologie di strumenti.

“Si tratta di un’azione – precisa l’Assessore alla Cultura del Comune di Mirandola Marina Marchi - che l’Amministrazione comunale e la Fondazione Scuola di musica Andreoli intendono convertire in un potente volano di inclusione, crescita e aggregazione, pienamente consapevoli dell’importanza del consolidamento del profilo di Mirandola come Città che ama la musica ed investe in formazione ed integrazione.”

Ad ogni ragazzo o ragazza coinvolto nel progetto sarà consegnato, come dotazione per il triennio di studi, uno strumento ad arco. Negli incontri preliminari saranno presentati, e successivamente assegnati, i vari strumenti secondo i seguenti criteri: le preferenze espresse, le attitudini del singolo e le predisposizioni naturali. In una fase iniziale, attraverso lezioni realizzate con ristretti gruppi di lavoro, saranno insegnate le nozioni di base di ogni singolo strumento. L’obiettivo finale, fin dal primo anno scolastico, sarà la creazione di un’orchestra d’archi in possesso di un repertorio di base. Il nome dell’orchestra – ufficializzato in occasione della prima uscita pubblica ufficiale - sarà elaborato e scelto dagli studenti stessi durante il corso del primo anno: una maniera aggiuntiva per far sentire gli studenti ancor più parte integrante del progetto.

La seconda fase, quella più articolata in materia di apprendimento, vedrà gli studenti cimentarsi con gli strumenti in una serie di esercizi e di brani di difficoltà progressiva i quali, una volta appresi singolarmente, potranno poi esser utilizzati direttamente nei successivi esercizi d’orchestra.
Un investimento complessivo, fra strumenti e lezioni, calcolabile in circa 40.000€ che vuole, fra le tante finalità intrinsiche, portare alla creazione di una vera e propria eccellenza “made in Mirandola”.

“Fin dal mio insediamento – tiene ad evidenziare l’Assessore Marchi – ho espresso al maestro Mirco Besutti, direttore della scuola di musica, il personale desiderio di creare un quartetto di archi. Uno stimolo tramutatosi nel progetto di realizzazione di un’intera orchestra che finalmente vede la sua alba. Si parte da zero, ma confido che, con pazienza e studio costante, cresceranno l’esperienza e la conoscenza degli strumenti. Non possiamo, come Amministrazione, che essere soddisfatti di un progetto che ha ottenuto l’immediato consenso dei docenti e della dirigente della scuola primaria “Dante Alighieri” di Mirandola”.

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

24-06-2022 12:06

Questa pagina ti è stata utile?