Salta al contenuto

Via Guidalina, l’intervento dell’Assessore alla Viabilità Antonella Canossa: “Progetto di assoluta utilità, fortemente voluto”

Data:

25-02-2022

“Si tratta di un progetto che l’Amministrazione comunale ha fortemente voluto per colmare una mancanza dal punto di vista della viabilità e del raggiungimento delle frazioni. L’auspicio adesso è quello di riuscire ad ottenere i finanziamenti necessari.” Queste le parole dell’Assessore alla Viabilità del Comune di Mirandola Antonella Canossa, a commento del piano di recupero messo a punto per via Guidalina, strada che congiunge via Imperiale con via Valli, a ridosso delle provincie di Mantova e Ferrara.

“Il territorio comunale mirandolese è molto vasto e il tema della distanza di queste zone rispetto ai poli ospedalieri, in caso di trasporti di emergenza-urgenza è fin troppo noto, al punto che in casi gravi sono raggiunte velocemente dal solo servizio di elisoccorso. La distanza inoltre dal capoluogo di frazioni quali, Gavello e San Martino Spino o della località La Luia, ne permette la raggiungibilità solo aggirando l’ampia area valliva. L’unica strada che rappresenta un asse di attraversamento e di rapido raggiungimento è via Guidalina. Si caratterizza per prevalenza di rettilinei, scarsi accessi e poche intersezioni e per questo può diventare una alternativa scorrevole. Oggi questa strada versa in grave dissesto perché il corpo stradale presenta gravi cedimenti e profondi avvallamenti. Candidare quindi questa strada, a concreta alternativa di collegamento per queste frazioni comporta un importante finanziamento, che non abbiamo voluto lasciarci sfuggire in quanto occasione unica. Si tratta di un bando dedicato ad interventi di contrasto al rischio idrogeologico e di manutenzione straordinaria di infrastrutture viarie e quindi abbiamo deciso di non perdere l'occasione presentando il progetto di via Guidalina ed anche un progetto di interventi strutturali su alcuni nostri ponticelli. Via Guidalina é l'unico asse che taglia l'area valliva vastissima. Il nostro auspicio è che questo importante collegamento possa concretizzarsi così da avere una vera strada alternativa, considerato l’importanza che rivestirebbe. Alternativa sia per i trasporti di emergenza-urgenza, ma anche di sviluppo e raggiungibilità di queste zone del territorio vallive, ancora penalizzate. L’auspicio ora, mio e dell’Amministrazione comunale è che lo sforzo compiuto dal servizio viabilità per confezionare lo studio in tempi record ci permetta di ottenere i finanziamenti e poi concentrarci sulla realizzazione. Sarebbe un bel traguardo.”

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

25-02-2022 10:02

Questa pagina ti è stata utile?