Salta al contenuto

Ripulire Mirandola dalla plastica

Domenica 2 maggio 2021 si terrà il primo evento con l’Associazione Plastic Free

Data:

28-04-2021

Ripulire Mirandola dalla plastica

Domenica 2 maggio 2021 alle ore 15.00, per la prima volta nella città di Mirandola, si terrà l’evento Plastic Free che ha come obiettivi la sensibilizzazione dei cittadini e la liberazione di Mirandola da plastica e rifiuti, con il patrocinio del Comune di Mirandola e di AIMAG.

Chiunque fosse intenzionato a partecipare dovrà iscriversi, obbligatoriamente e gratuitamente.

Questa la modulistica da compilare per intero

Tutti i volontari dovranno poi presentarsi al punto di ritrovo davanti alla sede dell’AIMAG in Via Maestri del Lavoro 38 e da lì verranno poi organizzati piccoli gruppi nel rispetto delle normative anti-covid. È necessario portare la mascherina personale, un paio di guanti da lavoro o giardinaggio e delle pinze, in caso non si possiedano verranno fornite da AIMAG.

I minori di 16 anni dovranno essere accompagnati da un genitore ed è necessario scaricare, compilare e portare con sé il modulo cartaceo che compare all’atto della registrazione del genitore, chi non dovesse visualizzarlo può contattare direttamente i referenti Nicola Benatti e Natascia Ferraresi, reperibili anche per ulteriori informazioni sull’evento (Contatti 335 6521240 - 348 1025071).

Plastic Free Odv Onlus è un’associazione di volontariato nata il 29 Luglio 2019 con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, che non solo inquina bensì uccide. Nata inizialmente come realtà digitale, nei primi 12 mesi ha raggiunto oltre 150 milioni di utenti e oggi, con oltre 550 referenti in tutt’Italia, si posiziona come la più importante e concreta associazione che si occupa di questa tematica.

Oggi Plastic Free non è impegnata solo online ma si occupa di più progetti: raccolta nelle spiagge e città, salvataggio delle tartarughe, sensibilizzazione nelle scuole al progetto con i Comuni, Plastic Free Walk, Plastic Free Diving.

I volontari identificano nel rapporto tra plastica e uomo il problema principale: molti sostengono che questa non sia pericolosa ma, in realtà, nelle mani della massa crea distruzione. Questo è il motivo per il quale la plastica, soprattutto quella monouso, deve essere tolta dalle mani delle persone, fatta eccezione di campi dove non è ancora stata trovata una valida alternativa o dove il suo utilizzo fa davvero la differenza, ad esempio nella medicina.

Tutta la plastica creata fino ad oggi esiste ancora e i numeri diventano, ogni giorno, sempre più preoccupanti: oltre 12 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno nell’ambiente; oltre 100.000 di mammiferi muoiono ogni anno dopo averla ingerita e anche l’uomo non ha via di scampo dai suoi danni perché vengono ingeriti circa 5 grammi di plastica a settimana.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

03-05-2021 10:05

Questa pagina ti è stata utile?